Le stagioni della coppia

 

4stagioni

La coppia è come una pianta che cresce col passare degli anni e, come una pianta, subisce l’influsso delle stagioni che si ripresentano ciclicamente e provocano grandi mutamenti esterni e interni.

 

La PRIPrimaveraMAVERA è quando ci si innamora e si vive quel momento magico in cui tutto appare perfetto e ci si sente completi. In primavera la coppia ha una comunicazione emozionale così intensa che lo spazio e il tempo per farcela stare, sembrano stretti ed è quindi fisiologico rimanere solitari, isolati, disinteressandosi del mondo circostante. Questo accade di sicuro nei primi momenti in cui la coppia si costituisce, nel tempo del fidanzamento. Solo dopo aver consolidato il proprio legame e avergli dato tempo e spazio, la coppia riesce ad aprirsi al mondo.

Estate1Arriva dunque la prima ESTATE dell’amore. Questa è la stagione in cui la coppia può aprirsi alla vita sociale. Inizia a funzionare, a dedicare spazio anche a “costruire la casa”. L
‘apertura dà nuove risorse e nuove occasioni di crescita, dà la voglia di uscire senza troppi abiti addosso, ci si lascia prendere sempre di più dall’agire in modo spontaneo e poco controllato, ci si apre alla vita da inventare e da generare. Ma possono anche capitare delle siccità e dei forti temporali che lasciano stupiti: l’estate ha una luce diversa da quella dell’atmosfera tenue e discreta della primavera, ha una luce brillante, accesa, che provoca il risveglio, fa scoprire che la coppia ha bisogno di cure, che la realtà richiede molta più attenzione di quante ci aspettavamo di doverle dedicare. Ci si sveglia e si constata che il partner non è perfetto come lo si era immaginato, che è diverso dall’ideale sognato, atteso e sperimentato fino a qui.

AAutumno1rriva poi anche l’AUTUNNO, che rende mite e quieto il clima, e nonostante la pienezza e l’intensità dei tanti compiti in cui la coppia si era trovata impegnata, la rende capace ora di gioire dei frutti maturati, di raccoglierli, gustarli e ringraziarsi reciprocamente. Se sono stat
e date le cure minimali, tutte le coppie maturano, sia a livello personale che relazionale, e arrivano dei periodi in cui tutto si quieta. Può essere successo di avere spesso reagito alle difficoltà col giudicare, col biasimare, lamentandoci di questo e di quello, o mettendo in atto delle ripicche, arriva però quel tempo in cui sappiamo accogliere l’altro per quello che è e smettiamo anche di combattere ciò che fa.

invierno1LINVERNO è la stagione del riposo, quando ci arrendiamo all’importanza di accogliere l’altro per quello che è, a lavorare su noi stessi per fargli spazio, a chiedergli di cosa ha bisogno e a dire con onestà ciò di cui noi stessi abbiamo bisogno che l’altro ci dia. Quel periodo in cui scompare il calore, il colore e la ricchezza dei frutti dell’amore. In questo periodo riemergono le difficoltà passate, magari l’errore fatto con superficialità si svela in tutta la sua portata.

Questo momento è quello in cui c’è bisogno di ritiro in se stessi, per darsi ascolto, cura e poter ritrovare le proprie risorse smarrite.

Dentro la vita di ogni coppia non va mai lasciato campo libero alla desolazione e alla sfiducia. Proprio nel momento più buio si deve andare alla ricerca della luce.

In alcune occasioni le cose si mettono proprio male, la coppia é in pericolo, e chi è sano e saggio va alla ricerca di aiuto, talvolta basta il partner stesso, a volte l’amico o l’amica fidata, a volte invece è proprio il caso di cercare un aiuto esterno del tutto al contesto famigliare e amicale. Un supporto psicologico e/o psicoterapeutico può rivelarsi in grado di individuare il modo più veloce e risolutivo per ritrovare il proprio equilibrio e quello della coppia.

Non esiste fallimento senza un recupero proprio come

non esiste inverno senza una primavera

Mi piace proprio pensare che anche per la coppia la vita è un susseguirsi di stagioni, a volte ci sembrano ben individuabili, a volte confondiamo l’una con l’altra, a volte ci sembrano brevissime, anzi che qualcuna salti e che qualcuna si ripeta più volte, a volte ci danno il tempo di essere gustate e ci danno soddisfazione di ciò che in quei mesi riusciamo a fare e a essere.

Le stagioni non saranno rigorosamente quattro per ogni anno di vita, ma sicuramente torneranno: sarà primavera di nuovo varie volte nel corso della vita insieme, ogni volta che ci ricapita di sentirsi scoppiare di felicità e di energia, nell’avere accanto la persona che sentiamo di amare e dalla quale ci sentiamo amati, capiti, accettati e anche amorevolmente sopportati e aiutati.

La relazione di coppia è una relazione davvero coinvolgente e significativa per i singoli partner: li fa crescere, maturare, sviluppare e anche cambiare nelle loro potenzialità. Occorre volerla portare avanti giorno dopo giorno, e assumersi la responsabilità della sua buona riuscita. Molto semplicemente il compito che la coppia si assume è quello di comunicare se stessi e dare risposta alla domanda dell’altro, di mantenere la curiosità e l’interesse per il mondo intimo del proprio partner, rimanendo aperti al venirsi incontro, di farsi spazio, di rimanere importanti l’uno per l’altra, continuando a ripetere i gesti di tenerezza e di intimità, senza illudersi che la relazione, una volta costruita, duri solo per contratto.

Dunque, per continuare nella metafora delle stagioni, curare la coppia è proprio fare come il contadino, che si arrende alla inevitabilità del cambio delle stagioni e in ognuna di esse, sa di dover adempiere a dei compiti ben precisi: potare, concimare, irrorare e raccogliere i frutti, comprendendo che perché la pianta si mantenga sana e dia i sui bei frutti c’è anche bisogno di lavoro e impegno.

Posted by Dott.ssa Luisa Lorusso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...